Skip to content

Il cinquantenne del mese: Nicola di Girolamo, senatore

17 marzo 2010

Con i nuovi scandali emersi c’era l’imbarazzo della scelta.

Ma noi abbiamo scelto come cinquantenne del mese Nicola di Girolamo, senatore.

Ha ricevuto un compenso di 1,7 milioni di euro per il “lavoro” reso al “gruppo Mokbel”.

Quiz: quanti stipendi si potevano pagare con 1,7 milioni di euro ai laureati trentenni che ne guadagnano 850 al mese?

Una parte del parlamento lo ha applaudito, prima che lo accompagnassero in carcere.

Annunci
5 commenti leave one →
  1. 17 marzo 2010 19:10

    E fatela finita di accusare TUTTI i cinquantenni per le colpe che hanno alcuni figli di puttana che hanno rubato…
    Se ancora non lo avete capito, la statistica si riferisce allo studio di dati massivi per individuarne le caratteristiche predominanti nell’insieme preso in considerazione. Adesso se proprio ci vogliamo mettere a fare un pò di confronti, la percentuale di anomalia per devianza dalla legalità è un dato comune ad ogni fascia di età, e solo in molto minore misura può essere collegata al particolare periodo storico. Quindi ribadisco ancora che questo sito ha per argomento una offensiva diffamazione di TUTTI i cinquantenni, INDISTINTAMENTE. Questo è assolutamente sbagliato ed indice indicatore dell’ignoranza e idiozia di chi si ostina ancora a darci addosso. Un dato statistico non ha una volontà sua propria, così come non esiste un cinquantenne tipo esito di una fantomatica regressione lineare o quadratica o quello che volete voi… NON ESISTE!!!
    Qui si fomenta soltanto odio sociale e basta. Io sono cinquantenne ed ho la coscienza pulita. Quei porci che citate ci sono sempre stati e ci saranno in ogni fascia di età, sempre.
    Se volete conoscermi meglio visitate il mio sito www(punto)outoftheblue(punto)it, io ho sempre lavorato, appartengo alla fascia dei cinquantenni, e come la maggior parte dei cinquantenni ho la coscienza a posto e non mi sono arricchito sulle spalle degli altri. In effetti io detesto quelli che mi danno del vecchio. Ma andate a morire ammazzati!!! io mi sento un ventenne ma quale cinquantenne d’Egitto.
    L’evoluzione ci sta spingendo verso un allungamento della vita. Presto arriveremo a vivere tutti oltre i centoventi anni. Volete trascorrere i settanta anno che vi restano da vivere a cinquanta anni con l’etichetta di vecchi cinquantenni?… ma fatemi il piacere. Prima di sparare cazzate andate a svuotare la vostra mente nel cesso.

    dott. ing. arch. Teo Lettini da Trani BT

  2. Luigi permalink
    19 marzo 2010 08:12

    Dott. Ing. Arch., se non avessi citato il tuo sito, avrei pensato che tu non fossi vero.
    Sei troppo cinquantenne per essere vero. Ti sentirai pure ventenne dentro, sarai onesto non lo metto in dubbio, ma per mancanza d’ironia e di autocritica, ottusità e incapacità di astrazione sei un cinquantenne doc. Pure molto volgare e confuso per essere un Dott. Ing. Arch.
    Arrenditi! Siete una generazione fallimentare e corrotta!
    Smettila di pensare che il blog si riferisca a te, che ego hai? Astraiti, cribbio! E guarda le facce con i capelli brizzolati sui giornali! Ti sembrano trentenni forse?

  3. 19 marzo 2010 10:57

    Senti COSO… si, è vero, mi esprimo in modo “molto” volgare perchè sono veramente arrabbiato.
    Ma quale mancanza di ironia? … ma quale autocritica? … Tu vaneggi!!!
    Sei tu ottuso, perchè non riesci a capire …

    PRIMO: RISPETTO per chi è più grande di te …

    SECONDO: che c’entrano i capelli brizzolati? … è una colpa adesso avere i capelli brizzolati?

    TERZO: tu fomenti soltanto ODIO generazionale e lo fai molto OTTUSAMENTE …
    SEI un disco rotto che ripete sempre la stessa cosa…

    si, “fottuti cinquantenni i mortacci che tieni” … tu mi offendi!!!

    VERGOGNATI

    aspetta di vivere ancora vent’anni e poi potrai capire… forse non è colpa tua…
    ma se tuo padre ti avesse insegnato l’educazione forse non staresti qua a dire idiozie contro tutti i cinquantenni … non è questione di astrazione ma di RISPETTO …

    Basta!!! … questo è l’ultimo mio intervento, non ne vale proprio la pena di stare a perdere tempo a parlare con questo imbecille…
    Teo

  4. Luigi permalink
    19 marzo 2010 19:29

    Si vergogni! Si vergogni! Si vergogni!
    Mi ricordi qualcuno…

  5. 8 agosto 2010 09:37

    mi discosto dagli altri…complimenti per la scelta: non è facile selezionare un tale caso in mezzo ad un fiume di possibili candidati. Complimenti, un saluto e buon lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: