Skip to content

“Qualcosa insieme nella pausa pranzo”.

25 novembre 2009

Non vi potete rendere conto!!! Io odio quella generazione di unti con la forfora sulla camicia a righine fini Conte of Florence che vorrebbe mimetizzare ma non mimetizza….Mi tocca vederle di quelle nere in ufficio. C’è un bavoso che arriva sempre col giubbotto all’ora di pranzo, che lo so che ha moglie, figli e una trenata di cani e gatti a cui badare, tutto bello serafico come se niente fosse si accosta pieghevole all’orecchio della media Luana, che pensa solo ai suoi cazzi, e non è nemmeno bella, fa il suo lavoro certosina. Lui si avvicina e gli fa: “Prendiamo qualcosa insieme nella pausa pranzo? Offro io…” E lei lì, imbarazzata, titubante, senza ben sapere come muoversi, che se magari dice no poi chissà cosa pensa, il direttore lui o chi altro, accampa scuse che ha da fare, che ha del lavoro arretrato etc… Che poi lo so, che il morbo è quello di tutta sta generazione di fenomeni qui: magari non se la vorrebbe nemmeno sbattere la Luana, è il terrore del buco, dell’horror vacui nel piatto da affrontare da solo, senza televisione né voci di parenti da schivare che atterrisce, e la Luana, che magari pranzerebbe per i cazzi sua ascoltando l’I-pod, deve riempire….

[Inviato da Francesca V.]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: