Skip to content

La redazione risponde: “I cinquantenni e la tecnologia”

24 novembre 2009
Riceviamo e volentieri pubblichiamo:
Gentile redazione,
ho scoperto per caso il vostro blog e vorrei aggiungere una mia breve considerazione circa il rapporto, di cui non mi sembra abbiate finora parlato, tra i cinquantenni e la tecnologia.
Quante volte avete sentito i cinquantenni vantarsi di “non avere il cellulare”, di “provare orrore nei confronti del computer”? Dietro le giustificazioni che di solito dicono essere alla base della loro scelta (l’ostinata difesa dei valori di una volta di fronte al mondo tecnologizzato) c’è, come al solito, una delle caratteristiche più evidenti di questa generazione di garantiti : la pigrizia.
Sono ben consapevoli della comodità derivata dall’utilizzo di internet e del computer, ma lungi dall’aggiornarsi sanno di poter contare sui figli a casa e sui loro giovani schiavetti a lavoro per ogni tipo di lavoro che abbia a che fare col computer, dall’accensione alla spedizione di mail fino alle ricerche su google, cose che ormai pure i nostri nonni sanno fare grazie ai sempre più frequenti corsi di alfabetizzazione informatica.
Cosa ne pensate?
Piero (Pontassieve), impiegato, 26 anni
Risponde la redazione di fottuticinquantenni.
Caro Piero,
grazie della segnalazione. Hai perfettamente ragione. Se poi ti capita di avere un genitore o un capo ufficio con una monomania (quasi tutti i cinquantenni ne hanno), fanatico che ne so di Roberto Carlos o di un qualche cantautore sfigato degli anni Settanta o di un regista che ricorda loro l’infanzia non avrai pace fino a quando avrai:
– scaricato tramite emule tutti i brani possibili dell’artista in questione anche se magari questi brani li hanno già tutti su cd;
– scaricato tutti i video musicali, pure in edizioni, formati e in lingue diverse;
– passato in rassegna Youtube alla ricerca di ulteriori versioni;
– masterizzato tutto in dvd separati in ordine alfabetico o di provenienza o secondo qualche altro criterio autistico.
– ricercato ogni giorno ” preziose rarità” su ebay.
Il tutto con pressanti e continue richieste di aggiornamento, con l’insistenza che li caratterizza.
E’ inutile provare a spiegare loro il funzionamento di un masterizzatore o di una carta postepay. La fatica risulterebbe ancora maggiore.
La redazione
Annunci
One Comment leave one →
  1. 10 dicembre 2009 13:31

    Ohh quanto vi capisco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: